LiberoReporter

Italia: trema la terra. Varie scosse di terremoto al nord di forte entità

Una giornata segnata dalle scosse sismiche, quello di oggi 25 gennaio in Italia. La terra ha cominciato a tremare già sin dalle prime ore della giornata, principalmente in tutto il nord, ma anche in altre zone d’Italia, vi sono stati vari movimenti tellurici, anche se di entità minore rispetto alle scosse registrate nella pianura padana.
Tutto è iniziato con le scosse avvertite in Veneto, che ha avuto come epicentro la zona della provincia di Verona, coinvolgendo la zona della Valpolicella. Alle iniziali scosse di minore entità, registrate tra le 20,41 e le 20,49 (magnitudo 2,7 e 2,1) del 24 gennaio, poco dopo la mezzanotte, esattamente alle 00,54 è stata avvertita una forte scossa di magnitudo 4,7 gradi della scala Richter. Paura e ansia hanno fatto si che molte persone si siano riversate in strada per paura di crolli. Crolli che ci sono stati ma di lieve entità (caduta di qualche cornicione)  e non hanno creato danni gravi. La scossa è stata avvertita in quasi tutto il Veneto, Vicenza, Padova, ma soprattutto la città di Verona.

Questa mattina intorno alle ore 9 un’altra scossa nella zona di Reggio Emilia ha registrato una magnitudo di 4,9. La scossa è stata avvertita distintamente anche a Milano, Torino e ancora a Verona. Anche in questo caso non si sono registrati gravi danni e i pochi feriti non risultano tali per effetti della scossa, ma per il panico che ha generato l’evento sismico. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia le scosse generate a Verona e Reggio Emilia non sono da considerarsi fenomeni strettamente legati tra loro, ma ben distinti, in quanto le faglie non sono le stesse. La scossa maggiormente avvertita in tutto il nord Italia, è stata quella di questa mattina con epicentro la zona di Reggio Emilia, per il fatto che il movimento tellurico è stato generato a 30 km di profondità. Quella di questa notte nel veronese aveva invece una profondità di 10 km, quindi vi è stata una minore propagazione del movimento.

Lievi scosse in altre zone
Per dovere di cronaca, segnaliamo che, anche nella zona di Foggia, questa mattina intorno alle ore 10,04, si è registrata una scossa di terremoto di 2,4 gradi della scala Richter. Alle 14,57 un’altra scossa è avvenuta nella zona di Ascoli Piceno e Macerata, con una magnitudo di 2,1 gradi.

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends