LiberoReporter

Napoli. Peschereccio affondato: timoniere cargo sotto effetto droga


Sono riprese alle prime luci dell`alba le ricerche dei due pescatori dispersi nell`incidente accaduto ieri mattina al motopeschereccio `Giovanni Padre`. Si tratta di Vincenzo e Alfonso Guida, padre e figlio. La loro nave da pesca è stata travolta e affondata, a cinque miglia da Punta San Pancrazio (Ischia), dal cargo mercantile `Jolly Grigio`. Solo il capobarca, Vincenzo Birra, si è miracolosamente salvato. Per tutta la notte sul posto si sono alternate a presidiare il luogo della tragedia motovedette della Guardia Costiera di Ischia, Procida e Napoli. Nel frattempo l`esito al test sull`eventuale assunzione di droghe ha dato esito positivo per quanto riguarda il timoniere del cargo che ieri mattina era al timone della nave. Il timoniere è stato arrestato ieri sera in flagranza di reato dalla Capitaneria di porto di Napoli i quanto si trovava sotto gli effetti della cocaina. Test negativo invece per l`altro co-indagato, arrestato ieri notte dalla Capitaneria di porto, il terzo comandante del mercantile.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends