LiberoReporter

Pirateria. La Germania conferma rilascio cargo, si tratta della Victoria





Il mercantile tedesco rilasciato stanotte dai pirati somali e la `MV Victoria` sequestrato il 5 maggio scorso dai pirati somali a 75 chilometri a sud del porto yemenita di Al-Mukalla, mentre era in navigazione dall`India verso il porto di Gedda in Arabia Saudita. Il mercantile, battente bandiera di Antigua e di proprieta di una societa armatrice tedesca. A bordo della nave, che trasportava un grosso carico di riso, pero nessun marinaio tedesco ma solo 11 marinai romeni. Per il suo rilascio e stato pagato un riscatto di 1,8 milioni di dollari. Da venerdi sera erano circolate voci relative anche alla liberazione di un altro battello tedesco, `Hansa Stanvanger`, sequestrato il 4 aprile scorso con il suo equipaggio di 24 marinai di cui 5 tedeschi compreso il comandante. La notizia non ha trovato riscontri ne conferme. Purtroppo l`ostacolo maggiore da superare per poter ottenere il rilascio di questa nave tedesca risiede nel fatto che il suo armatore ha da settimane smesso di trattare con i pirati per ottenerne il rilascio. Oggi e stato reso noto che la moglie del capitano dell`Hansa Stavanger ha fatto sapere che intende denunciare la `Leonhardt & Blumberg`, la societa di Amburgo proprietaria della nave, per omesso soccorso visto che avrebbe smesso di trattare con i rapitori dopo aver cercato invano di ridurre al minimo la somma iniziale del riscatto che i pirati avevano chiesto, 6milioni di dollari. In genere come riscatto non viene mai pagato oltre i 2milioni di dollari anche perché le assicurazioni non rimborsano alle societa armatrici delle navi sequestrate oltre i 3 milioni di dollari.
Restano ancora nelle mani dei pirati 204 marinai equipaggi di 15 navi catturate e ancora trattenute in attesa del pagamento di un riscatto. Tra di esse anche il rimorchiatore italiano Buccaneer e i suo 16 uomini dell`equipaggio tra cui 10 italiani. Per i quali recenti sviluppi fanno ben sperare.
Ferdinando Pelliccia

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends