LiberoReporter

Golfo di Aden. Presto un incontro tra Ue e Onu per discutere della pirateria


Nel frattempo l`Ue ha comunicato di voler intensificare l`azione di contrasto avviata lo scorso dicembre contro i pirati al largo della Somalia e nel golfo di Aden. Il prossimo mese di maggio la missione europea anti-pirati `Atalanta`, che dovrebbe concludersi nel dicembre 2009, riceverà come rinforzo altre 5 navi: 3 svedesi, 1 norvegese e 1 olandese. Navi che si andranno a congiungersi con le altre 8 unità da guerra e i due aerei da ricognizione già dispiegati a pattugliare quell`area. Al gruppo si potrebbe aggiungere anche un`unità navale del Belgio portando di fatto la flotta europea a raggiungere il totale di 14 navi da guerra. La flotta targata Ue non è la sola ad essere stata dispiegata, a difesa delle navi mercantili, nel mare del Corno d`Africa. Sono molti i Paesi che hanno inviato loro unità navali da guerra per contrastare i pirati, alcune operano in maniera indipendente, come l`Italia in questo periodo e altre sono raggruppate sotto un`unica bandiera, quella della Nato. La decisione comunicata oggi dai due organismi internazionali arriva dopo che i pirati somali ormai sono in aperta sfida con le potenze navali mondiali presenti in chiave anti pirata al largo della Somalia e dopo che questi hanno allungato il loro raggio d`azione in profondità nell`Oceano Indiano.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends