LiberoReporter

Caso De Palo-Toni: si segue nuova pista per i due giornalisti scomparsi il 2 settembre 1980

Sono passati 39 anni. Ancora non sappiamo nulla, non abbiamo nemmeno una tomba su cui piangere. E adesso, a distanza di tanto tempo, dopo i numerosi depistaggi e l’imposizione del segreto di Stato, arrivano notizie mai rivelate prima”. Così si è espressa la mamma di Graziella De Palo, che ha 95 anni, e che non ha perso la speranza di fare luce sulla sorte della figlia.
Potrebbe quindi esserci una svolta nel caso dei due nostri connazionali e colleghi giornalisti Graziella De Palo e Italo Toni, scomparsi in Libano il 2 settembre 1980 e mai più ritrovati. L’avvocato della famiglia di Graziella, l’ex Giudice Carlo Palermo, dopo aver chiesto inutilmente all’Archivio della Camera dei deputati, la desecretazione di alcuni atti sullo smaltimento delle scorie nucleari, e dopo che gli è stato negato un incontro con l’ex presidente della Camera Laura Boldrini, ha inviato una richiesta alla Procura della Repubblica di Roma, in cui chiede la riapertura delle indagini sul caso.
Per scoprire di più sulla vicenda, vi invitiamo a leggere l’articolo pubblicato oggi a firma della nostra Monica Mistretta, sul nostro giornale tematico www.segretidistato.it.

 

Quelle morti legate da un filo…  radioattivo: tre Donne coraggiose e le loro inchieste sui traffici nucleari

 

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends