LiberoReporter

Caro Salvini, Siri e Co.(sca) valgono una crisi di governo?

La Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo ha chiesto la condanna a 12 anni di carcere per l’imprenditore eolico Vito Nicastri, coinvolto nell’inchiesta per corruzione che vede indagato anche il sottosegretario leghista Armando Siri.
Nicastri è accusato di concorso in associazione mafiosa, per il finanziamento da lui offerto al boss mafioso Matteo Messina Denaro, e intestazione fittizia di beni.
Il processo nel quale è imputato si chiama Pionica, e prende il nome da una contrada di Santa Ninfa con un’azienda di 60 ettari, appartenuta ai Salvo di Salemi, comprata ad un’asta giudiziaria e poi rivenduta a prezzo maggiorato.
Ma veniamo ad Armando Siri. Prima di tutto per correggere una spiacevole svista, in seguito alla quale, nel nostro precedente articolo, abbiamo omesso di citare un passaggio fondamentale nella sua biografia: nel 2014, Armando Siri aveva patteggiato una condanna ad un anno e otto mesi di reclusione per bancarotta fraudolenta in seguito al crack di MediaItalia, società da lui presieduta ed indebitata per oltre un milione di euro. A questo ammanco, va aggiunta un’elusione fiscale del valore di centosessantaduemila euro.
E a questo punto è tutto il Governo Conte ad essere coinvolto fino al collo nella gravissima vicenda: Siri, con i suoi comportamenti disinibiti, era il sottosegretario che questo governo voleva. Nessuno può infatti certo dire di non conoscere i suoi precedenti.
Ed ecco perché Giuseppe Conte nicchia nel convocarlo e cacciarlo, rimandando addirittura l’intera operazione a dopo il suo ritorno dal viaggio in Cina, nella vana speranza che scemi l’attenzione mediatica sul caso.
Ha un bel dire intanto Matteo Salvini: “Si sciacqui la bocca chi parlando mette in relazione
Lega e Mafia”. Purtroppo la relazione c’è, ed è fortissima. Il che è tanto più grave per un Ministro dell’Interno, che si trova tra gli imprenditori sodali di un suo uomo della Lega addirittura il finanziatore della latitanza del superboss mafioso Matteo Messina Denaro.
E buon 25 Aprile, Salvini! Che porti consiglio.

Giancarlo De Palo

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends