LiberoReporter

Sudan: deposto e arrestato al-Bashir, colpo di Stato militare

Dopo quasi 30 anni di potere incontrastato, il presidente sudanese Omar al-Bashir è stato destituito e arrestato. Ad annunciarlo il ministro della difesa, che ha parlato alla televisione di stato, Awad Ibn Ouf; l’uomo ha riferito che ora l’esercito ha deciso di mettere in atto un periodo di transizione di due anni seguito poi da libere elezioni. Sempre Ouf ha avvisato che nel paese da questo momento e per tre mesi è stato dichiarato lo stato d’emergenza. Questo dunque l’epilogo delle proteste della popolazione locale contro il dittatore sudanese, che hanno spinto l’esercito ad abbattere il regime che dal 1989 si era instaurato nel paese. Sospesa la Costituzione del paese africano e chiusi tutti i valichi di frontiera fino a nuovo ordine. Fino a domani, lo spazio aereo del paese sarà chiuso.
Sulla testa del deposto presidente del Sudan Omar al-Bashir, pende un mandato di arresto internazionale emesso dalla Corte penale internazionale per crimini contro l’umanità e di guerra attuati nel martoriato Darfur.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends