LiberoReporter

Meteo: Pasquetta con venti forti a 100 km/h e burrasche

IL TEMPO SI GUASTA – L’approfondimento di un vortice di bassa pressione sul mare di Alboran ha innescato un potente richiamo di correnti calde sub sahariane verso il mediterraneo centrale. Queste correnti trasportano ammassi nuvolosi stratificati anche compatti e sabbia in sospensione e stanno interessando gran parte della Penisola ma per il momento senza portare fenomeni. Si tratta del prologo di un peggioramento annunciato per la giornata di Pasquetta quando oltre ai venti molto forti e le nubi arriveranno anche le piogge ma saranno proprio i venti a caratterizzare l’aspetto più significativo del peggioramento perché saranno forti a tratti anche burrascosi, capaci di provocare mareggiate e disagi.

VENTI DI BURRASCA FINO A 100 KM/H E MARI AGITATI – la ventilazione risulta già forte in queste prime ore della domenica di Pasqua sulle Isole Maggiori in particolare su Canale di Sardegna e Stretto di Sicilia dove si toccano già punte di 70/80km/h ma nel corso delle prossime 24 ore e in particolare nella giornata di Pasquetta i venti saranno forti un po’ su tutta la Penisola. I settori più esposti saranno quelli più occidentali, Mar Ligure, Mar di Corsica, Mar di Sardegna, Canale di Sardegna, Stretto di Sicilia e Tirreno centro meridionale. Qui si potranno toccare anche raffiche fino a 100km/h con onde alte fino a 5 metri e oltre e possibili mareggiare lungo le coste esposte, altrove venti compresi tra 40 e 70km/h. Nel corso di lunedì la depressione nordafricana tenderà a spostarsi sulle Isole Baleari favorendo una intensificazione dei venti anche sui bacini orientali della Penisola e nel contempo una parziale attenuazione da ovest. In serata avremo venti forti anche sullo Ionio e lungo l’Adriatico con raffiche fino a 80/km/h. Il vento soffierà forte anche sulla terraferma, in particolare al Centro-sud con raffiche oltre i 70 km/h in Appennino, su Sicilia, Calabria Ionica e sulla Puglia. Nella giornata di martedì 23 la burrasca di Scirocco interesserà principalmente i nostri bacini orientali.

PIOGGE ATTESE: Assieme ai venti sull’Italia giungerà anche il fronte più avanzato associato al minimo di bassa pressione sul Mediterraneo occidentale. Le prime piogge in forma sporadica potranno già interessare qualche settore fin dal mattino, per esempio il basso Piemonte, l’Appennino Emiliano e l’estremo sud ma i fenomeni più diffusi sono attesi tra il pomeriggio e la sera. Il fronte risalirà gradualmente interessando dapprima il meridione e poi via via anche le regioni centrali, il Nord sarà coinvolto più verso fine giornata. Assieme alle piogge avremo anche abbondante caduta di sabbia del deserto con la tipica colorazione rossastra.

Fonte e dati 3bmeteo.com

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends