LiberoReporter

Imane Fadil: Procura Milano concede proroga di 90 giorni per l’autopsia

La Procura di Milano ha concesso una proroga di 90 giorni all’equipe medica incaricata di portare alla luce le ragioni della morte fulminante di Imane Fadil, la principale testimone del Rubygate, avvenuta l’1 marzo scorso alla clinica Humanitas di Rozzano.
L’equipe è guidata dalla celebre anatomopatologa Cristina Cattaneo ed ha cominciato gli esami il 26 marzo scorso.
Si è vista costretta a sforare il termine dei 30 giorni concessi, data la complessità delle analisi richieste.
Così il termine slitta ora dalla fine di aprile direttamente alla fine di luglio.
La Cattaneo dovrà stabilire se la causa della morte di Imane sia un avvelenamento per intossicazione da metalli o una malattia rara.
intanto la Procura indaga per omicidio volontario.
1 COMMENT
  1. Pingback

    Gli ultimi giorni di Imane Fadil raccontati dal migliore amico: "Uscì a … – Servizio di informazione

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends