LiberoReporter

Nuova Zelanda: un vero massacro in attacco a moschee, 50 morti

Cinquanta morti e almeno 40 feriti, il bilancio, purtroppo provvisorio, dell’assalto a due moschee avvenuto in Nuova Zelanda, in pieno centro della città di Christchurch e a Linwood un quartiere della stessa città neozelandese. Un commando che ha attaccato per prima la moschea Masiid al Noor e successivamente la moschea Masjid, poco lontano dal centro cittadino. Quattro le persone al momento fermate facenti parte del commando, anche se la polizia ha fermato altre persone che si trovavano nei paraggi, armati, ma non è ancora chiaro se facessero parte degli assalitori, come fiancheggiatori oppure se fossero li per motivi non legati alla strage. Uno degli assalitori ha postato in diretta l’assalto: 17 minuti del massacro, che in molti hanno voluto rendere virale, con estrema morbosità, facendolo rimbalzare ovunque nel web e dando così un grande risalto alla follia umana di questi ignobili soggetti, autori della carneficina di islamici, che si trovavano all’interno delle moschee per la preghiera del venerdì. Ecco il messaggio del capo della polizia in merito: “Non dobbiamo presumere che il pericolo sia passato e vi chiediamo di smettere di condividere il video dell’assalto – che è stato girato in diretta durante l’attacco, e pubblicato sui social, visto che non dovrebbe essere di pubblico dominio”.

La polizia invita la popolazione a smettere di condividere video e riprendere la zona del massacro, in quanto non è ancora delineata del tutto la modalità dell’azione, ne quanti effettivamente e attivamente hanno partecipato a tale barbara esecuzione: potrebbero con le immagini in diretta, eventuali assalitori non ancora fermati, trovare giovamento dal sapere come si stanno muovendo le forze dell’ordine, che indagano al momento a 360 gradi nel mondo dell’estrema destra neozelandese.

 

 

 

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends