LiberoReporter

Brexit: prima il no al “No DEAL” ora un no al “secondo referendum”

Dopo la bocciatura del “No Deal”, oggi il Parlamento britannico ha bocciato l’emendamento per un secondo referendum sulla Brexit, con ben 334 voti contrari, mentre i voti favorevoli sono stati 85. Un ‘no’ all’emendamento che chiedeva una proroga dell’articolo 50, che era stato presentato da alcuni deputati dell’opposizione, dagli Indipendenti ed alcuni conservatori europeisti; la proposta prevedeva il rinvio dell’uscita dall’Ue, per un tempo sufficiente ad indire un nuovo secondo referendum sulla Brexit.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends