LiberoReporter

Brexit: May all’Europa chiederà rinvio breve, uscita entro 30 giugno

Il parlamento inglese boccia, ostacola e non propone soluzioni adeguate, risulta dunque incapace a prendere quelle decisioni cruciali per il divorzio con l’Ue e questa condizione sta frustrando la popolazione del Regno Unito. Per questo motivo Theresa May, che condivide secondo la Bbc, il disaggio dei sudditi di Sua Maestà su questa indecisione, ha intenzione di chiedere per la Brexit un rinvio breve, massimo tre mesi per l’uscita, anche per evitare che la Gran Bretagna sia costretta al voto, dando così al parlamento un segnale chiaro: entro il 30 giugno bisogna trovare la giusta strada da percorrere. La decisione se accettare però spetta all’unanimità dei 27 Stati membri, e domani la premier inglese a Bruxelles dovrà discuterne con i leader europei questa richiesta, che oggi stesso invierà a Donald Tusk, presidente del Consiglio europeo .

 

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends