LiberoReporter

Brexit: caos britannico, May ancora sconfitta e scavalcata da Camera Comuni

Non c’è due senza tre. La May incassa l’ennesima sconfitta a riguardo degli accordi per l’uscita del Regno Unito dall’Europa e il parlamento la scavalca prendendo il controllo della Brexit. Sarà infatti la camera dei comuni, che dovrà, con una serie di voti indicativi, indicare le alternative al tanto odiato e bocciato piano di negoziato, fin qui portato avanti dalla premier britannica. E’ uno strappo “costituzionale” senza precedenti, quello che è accaduto ieri in tarda sera. Ora in seguito alle mosse della camera bassa, il governo è costretto a subire l’iniziativa parlamentare. In molti a questo punto auspicano un passo indietro di Theresa May, che invece, a quanto pare, nonostante le continue batoste, non ha alcuna intenzione di tirarsi indietro: sembra  sia decisa a proseguire per la sua strada, senza tenere conto delle indicazioni che usciranno dalla Camera dei Comuni.
Intanto l’Europa studia le misure da usare in caso di “No Deal” o hard Brexit.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends