LiberoReporter

Siria: Padre Paolo Dall’Oglio potrebbe essere ancora vivo e forse prossimo “oggetto” di scambio

La notizia arriva dal giornale inglese “Times” che cita delle fonti “attendibili” curde: Padre Paolo Dall’Oglio, il gesuita rapito nel mese di luglio del 2013, mentre si trovava in missione a Raqqa, diventata poi roccaforte dell’Isis in Siria, sarebbe vivo e potrebbe essere a breve usato come “oggetto” di scambio, tra i miliziani dello Stato islamico che cercano una via di fuga sicura e le forze di liberazione curdo-arabe, sostenute dagli Usa. Oltre a Padre Dall’Oglio, nelle mani dei miliziani dell’Isis ci sarebbero anche il giornalista inglese John Cantlie, e una infermiera neozelandese della Croce Rossa.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends