LiberoReporter

Meteo: Italia spaccata in due, bel tempo a nord con freddo e neve al sud

ANTICICLONE SUBTROPICALE SULL’ITALIA, MA PERSISTE L’ INSTABILITÀ ALL’ESTREMO SUD – Un vasto campo di alta pressione di matrice subtropicale va ulteriormente rinforzandosi sull’Europa sud-occidentale e sul Mediterraneo, determinando giornate stabili, ben soleggiate e anche miti nelle ore diurne su gran parte della Penisola. Tuttavia persiste una circolazione depressionaria sul Mar Egeo che causerà ancora locale instabilità atmosferica all’estremo Sud, specie sulle aree ioniche. Vediamo più nel dettaglio le previsioni per la seconda parte della settimana:

METEO MERCOLEDÌ/GIOVEDÌ, L’ANTICICLONE DI SAN VALENTINO – Bel tempo al Centro-Nord e in Sardegna, con cieli sereni o poco nuvolosi, salvo innocue velature stratiformi in transito e residua nuvolosità medio-bassa in Abruzzo. All’estremo Sud nel corso di mercoledì persisteranno condizioni instabili tra Salento, Calabria ionica e nord Sicilia, ancora con rovesci intermittenti e deboli nevicate sull’Appennino calabrese fino a quote collinari e sui rilievi della Sicilia al di sopra degli 800-1.000 metri di quota; maggiori schiarite invece sulle restanti regioni meridionali. Giovedì tendenza a graduale miglioramento anche al Sud, salvo comunque nuvolosità medio-bassa tra basso adriatico, versante ionico e nord Sicilia; soleggiato ma con velature stratiformi in transito al Centro-Nord; temperature in ulteriore aumento specie in Sardegna, sulle zone interne del medio-alto versante tirrenico e al Nordovest (Alpi incluse).

METEO VENERDÌ E WEEKEND – Nel corso di venerdì un nuovo peggioramento è atteso sulle regioni meridionali, a seguito dell’arrivo di un nuovo impulso instabile di estrazione artica proveniente dalla Penisola balcanica, richiamato dalla circolazione depressionaria isolatasi sul Mar Egeo. Piogge e rovesci sparsi (anche a carattere temporalesco) sono nuovamente attesi tra Molise, Puglia, Basilicata, Calabria (specie versante ionico) e Sicilia (specie sul versante tirrenico e ionico), con il ritorno di nevicate fino a quote collinari o di bassa montagna sull’Appennino meridionale; nuvolosità in aumento anche tra Abruzzo, Marche e Est Sardegna, con locali fenomeni sui settori interni; ben soleggiato al Nord e sul medio-alto versante tirrenico, molto mite per il periodo sulle Alpi così come sulle pianure del Nord e sulle zone interne di Toscana e Liguria, con massime localmente vicine ai 15°C (talora anche superiori).

Nel weekend l’Anticiclone sarà l’assoluto protagonista sul Mediterraneo e sull’Italia: la circolazione depressionaria responsabile dell’instabilità all’estremo Sud, andrà colmandosi e determinerà un miglioramento anche al Sud, seppur con ancora della variabilità nel corso di sabato, ma anche qui con valori termici in ripresa ovunque. Banchi di nebbia in formazione su interne di Toscana, Umbria, Lazio e in Pianura Padana nelle ore più fredde di domenica. Un possibile modesto peggioramento potrebbe interessare il Nordovest e l’alto Tirreno nei primi giorni della nuova settimana, specie intorno al 20-21 febbraio; tuttavia persiste ancora una notevole incertezza da parte della modellistica numerica sulla traiettoria che andrebbe ad assumere la saccatura atlantica e i relativi effetti in sede mediterraneo. Seguiranno dunque ulteriori aggiornamenti più dettagliati nei prossimi giorni.

Per la distribuzione delle precipitazioni previste nei prossimi giorni, potete consultare anche le apposite MAPPE PLUVIOMETRICHE

(fonte e dati: 3bmeteo.com)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends