LiberoReporter

Cesare Battisti è già in Italia: sconterà 2 ergastoli per 4 omicidi… Finalmente

AGGIORNAMENTO: dopo 37 anni di latitanza, il terrorista rosso Cesare Battisti, accusato e condannato a due ergastoli per quattro omicidi compiuti da gennaio 1978, ad aprile del 1979, è arrivato su un volo proveniente dal Brasile a Roma Ciampino. Ora sarà tradotto in carcere dove finalmente sconterà la pena, ma non sarà Rebibbia ma bensì il carcere di Oristano-Massama, in regime di carcere duro, quelli del 4bis.

Arriverà dal Brasile intorno alle ore 11,30 all’aeroporto di Roma Ciampino e da lì, sarò preso in consegna dalla Polizia Penitenziaria e condotto direttamente a Rebibbia, dove si apriranno finalmente le porte del carcere, dove dovrà scontare 2 ergastoli per quattro omicidi (ecco quali). Oltre alla penitenziaria, ci saranno ad “accogliere” e fare “gli onori di casa”, il Ministro Bonafede (Giustizia) e Salvini (Interno). La fuga e la latitanza di Battisti è stata molto lunga, passando per diversi paesi, dalla Francia al Messico per poi approdare in Brasile, dove l’ex presidente Lula, ora in carcere per reati di corruzione, gli aveva concesso asilo. Battisti, dopo l’ordine d’arresto e l’ok all’estradizione, ordinato dal Tribunale supremo brasiliano e firmato dal presidente Temer, era fuggito in Bolivia, dove nella giornata ieri è stato catturato. Per l’ex esponente dei Pac, Proletari armati per il comunismo, oggi si apriranno le porte del carcere romano.

 

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends