LiberoReporter

Indonesia: tsunami, 430 vittime e 22mila sfollati

Aggiornamento: il numero di vittime è salito a oltre 430 e ci sono 1500 feriti. Altissimo anche il numero di sfollati, che si aggira introno ai 22mila. Sono ancora 159 le persone dichiarate disperse, il che fa presupporre che il numero dei morti è destinato ancora a salire. Per paura di nuove onde anomale, le autorità hanno invitato la popolazione del paese ad allontanarsi dalle coste.

Sale a 168 il bilancio dei morti a seguito dello tsunami che si è abbattuto in Indonesia, nella provincia di Banten, una rinomata zona balneare. Soltanto in questa località, sono 128 le vittime già accertate, ma l’elevato numero di dispersi, fa temere che la conta crescerà di ora in ora. La zona maggiormente colpita è quella di Pandeglang.

Le onde assassine, sono state mosse da una frana sottomarina, legata all’eruzione del vulcano Krakatau Child. La massa d’acqua mossa, ha travolto e distrutto oltre 440 case, distrutto alcuni alberghi della costa e travolto provando dei danni non gravissimi a decine di navi e imbarcazioni. Colpite anche le zone comprese tra le provincia di Serang e Lampung Selatan.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends