LiberoReporter

GB: Theresa May rimane in piedi, superata mozione sfiducia

Tira un sospiro di sollievo il primo ministro inglese Theresa May, che rimane in piedi e mantiene la testa del suo partito, dopo il voto a scrutinio segreto di ieri, in cui la maggioranza dei deputati conservatori britannici, ha votato la fiducia alla premier come leader dei Tory. Sono 200 i favorevoli, contro i 117 che hanno votato a sfavore. La premier, ha parlato del risultato del voto davanti Downing Street, appena dopo la conclusione dello scrutinio: “Un numero importante di colleghi ha votato contro di me, ed ho ascoltato con attenzione cosa hanno detto e come hanno motivato la loro decisione ma andrò avanti con la Brexit per gli inglesi e per dare un futuro migliore a questo Paese”. Oggi la May si recherà a Bruxelles per cercare di capire se le preoccupazioni dei deputati che hanno votato contro, possano trovare in qualche modo soluzione, per quel che riguarda in particolar modo il blocco dell’Irlanda del Nord. Ma la May ha anche altri problemi “interni”. Mettere mano all’economia del paese rendendola più forte, adeguare o fornire nuovi servizi pubblici di prima classe, e dare impulso al mondo delle costruzioni per realizzare nuove case per tutte quelle famiglie che hanno questa necessità. Il peggio sembra essere passato per la leader dei Tory, ma le acque in cui sta navigando, sono sempre e comunque tempestose.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends