LiberoReporter

Virus West Nile fa due nuove vittime tra Veneto ed Emilia

Ci sono due nuovi decessi a seguito del contagio con il virus West Nile, portato attraverso la puntura di alcune zanzare. In Veneto, all’ospedale di Rovigo, una donna di 84, entrata nel reparto di Medicina del nosocomio rodigino con febbre altissima e sospetta meningite il 26 agosto scorso, è deceduta il 3 settembre. Ad un primo esame si era scartata l’ipotesi del contagio, ma nel successivo approfondimento è risultato chiaro che era presente l’agente infettivo veicolato dalle zanzare. La signora era affetta già da gravissime patologie cronico-degenerative che hanno portato alla compromissione del sistema immunitario. Con questo caso si registra il terzo decesso ad opera del virus del Nilo in Polesine.
In Emilia nel ferrarese, è deceduto invece un 77enne che era ricoverato da dopo ferragosto presso l’azienda ospedaliera Sant’Anna della frazione di Ferrara, Cona. L’uomo era originario di Biella in Piemonte e si trovava in vacanza in zona quando è stato ricoverato nell’ospedale ferrarese. Con questo nuovo decesso salgono a sei le persone che hanno perso la vita a causa della Febbre del Nilo occidentale.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends