LiberoReporter

Thailandia: ottime notizie, tutti fuori dalla grotta

Nuovo aggiornamento 10 luglio – ore 14, sono stati tratti in salvo tutti i ragazzi e il coach intrappolati nella grotta in Thailandia. I soccorsi sono riusciti nell’impresa di portare fuori tutti e cinque gli ultimi rimasti all’interno della cavità. Ora dovranno uscire i soccorritori che si trovano all’interno e che hanno aiutati i giovani giocatori nel difficile percorso d’uscita. 

ore 10 – Sono riprese questa mattina presto le operazioni per portare fuori gli ultimi ragazzi intrappolati nella grotta, insieme al loro allenatore. Con loro oggi dovrebbero riemergere dalle viscere della terra anche un medico della marina thailandese e tre ufficiali, che si sono occupati di assistere i ragazzi. 10

Aggiornamento – 9 luglio ore 16,00 –  Anche oggi i soccorritori hanno completato le operazioni per far riemergere dalla grotta in cui si trovano, i ragazzi di una squadra di calcio giovanile. Altri 4 baby giocatori, sono stati recuperati oggi, che sommati a quelli di ieri fanno 8 in tutto gli atleti salvati. Ne rimangono ancora 4 più l’allenatore, che si tenterà di porre in salvo nella giornata di domani.

======

8 Luglio – ore 17, Sono stati recuperati 4 dei 12 ragazzi intrappolati dal 23 giugno scorso, nella grotta nel nord della Thailandia. Le operazioni di recupero degli altri otto più il loro allenatore, ricominceranno domani. 

ore 8 – Non ci sono più alternative: da oggi i soccorritori inizieranno a portar fuori i baby calciatori bloccati insieme al loro allenatore, in una grotta nel nord della Thailandia. Non si può più attendere. Le operazioni sono partite alle dieci di questa mattina (le quattro di questa notte in Italia). Ora si attende l’uscita del primo ragazzo, che sarà scortato da due sommozzatori. Poi uno alla volta, si tenterà di farli uscire tutti. 

======

6 luglio: riserve di ossigeno nella grotta che calano di ora in ora, anche per la presenza di tanti soccorritori all’interno, che ovviamente consumano di più di quanto non fosse nei giorni scorsi, visto che dal 21% abituale dei giorni scorsi, oggi i valori sono calati di un 6%. Bisogna fare maledettamente presto per trarli in salvo. Intanto uno dei soccorritori è morto proprio per asfissia mentre cercava di tornare indietro dopo aver sistemato delle bombole di ossigeno all’interno della grotta.

5 lug. – Si sta avvicinando una nuova andata di piogge torrenziali e l’imperativo in questo momento è salvare i ragaz06zi bloccati in una grotta insieme all’allenatore, prima che tornino i monsoni. Una intera squadra di calcio giovanile che da due settimane è bloccata all’interno di una grotta nel nord della Thailandia; 12 ragazzini bloccati e la consapevolezza che farli uscire di li, prima che si riabbatta il maltempo in zona, è la cosa più urgente da fare.
La pioggia infatti sarebbe un ostacolo maggiore, rispetto a quanti già non ne abbiano trovato i soccorritori, che alacremente stanno studiando la soluzione migliore. Il meteo quindi non promette nulla di buono, visto che già da oggi e per 5 giorni, sono previste delle piogge torrenziali. Con un occhio al barometro e uno alla salute dei giovani calciatori, l’unità di crisi creata appositamente per questo caso, sta valutando ogni possibile soluzione.
Dopo la felicità della notizia che erano ancora vivi e dopo che alcuni soccorritori erano riusciti a raggiungerli, ora l’ultimo passo, il più difficile, è tirarli fuori da una selva di cunicoli, alcuni allagati dalle piogge precedenti e con qualche ragazzo che non sanno nuotare. Il mondo torna ad avere il fiato sospeso per la sorte di questi giovani atleti e del loro allenatore, oltre che dei soccorritori arrivati a dare le prime cure e a studiare la strategia e la via di fuga migliore.


RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends