LiberoReporter

Erdogan rieletto presidente Turchia ma senza maggioranza assoluta in Parlamento

Il “sultano” ha ancora una volta la meglio sui suoi avversari e il paese gli consegna sia la presidenza che il ruolo esecutivo. Recep Tayyip Erdogan, pur non avendo la maggioranza assoluta in Parlamento, è però riuscito nell’intento di essere sia il Presidente della Turchia, che il Copo del Governo, grazie alla riforma del 2017. Nasce la Repubblica presidenziale, con marcato indirizzo autoritario.

Recep Tayyip Erdogan ha superato l’ostacolo più difficile dei suoi 15 anni di potere, con una chiara vittoria nelle elezioni di domenica. Dopo l’annuncio fatto dallo stesso Erdogan nella notte, è giunta la conferma della Commissione elettorale. Con circa il 98 per cento dei voti scrutinati, Erdogan ha ottenuto la “maggioranza assoluta dei voti validi”, ha dichiarato il responsabile del Consiglio supremo elettorale, Sadi Guven.

Per la prima volta nella storia della Turchia, le elezioni presidenziali si sono svolte contemporaneamente a quelle legislative. Erdogan ha vinto la sua scommessa e il successo elettorale gli consente la definitiva trasformazione del sistema politico del Paese. Le elezioni completano la transizione verso la repubblica presidenziale di stampo autoritario. Il nuovo sistema, che nel 2017 è stato approvato con un margine ristretto in un referendum costituzionale, abolisce la figura del primo ministro, per assegnare al presidente il doppio ruolo di capo di stato e di governo.

“Il nostro popolo mi ha assegnato la presidenza e un ruolo esecutivo. Spero che nessuno tenti di cancellare il risultato delle elezioni per mascherare il proprio fallimento”, ha detto Erdogan nel discorso della vittoria a Istanbul, prima che i risultati ufficiali venissero annunciati. Per la prima volta in Turchia, l’opposizione frammentata era riuscita ad unirsi contro Erdogan, minacciandone il potere e sperando di potere almeno arrivare al voto di ballottaggio previsto per l’8 luglio.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends