LiberoReporter

Tutto il rosa dei viaggi per single

Quando si parla di viaggi per single, spesso si tende a pensare che siano organizzati solo da gruppi di uomini, invece sono sempre di più le donne che decidono di partire con un gruppo di amiche o in autonomia per ricercare la serenità, il relax e il divertimento. Per pianificare al meglio il tuo viaggio senza accompagnatori, segui questa guida dedicata all’organizzazione il tuo soggiorno. Mentre per scegliere le mete più adatte puoi affidarti a un’agenzia di viaggi o ricorrere al “fai da te” rivolgendoti a siti del calibro di eDreams.

Occhio al bagaglio!

Prima di tutto, soprattutto se sei da sola, ci sono delle “tecniche” che puoi utilizzare per farti riconoscere da altre ragazze e fare gruppo, una di queste consiste nel legare un nastro rosa al proprio bagaglio, segnalando così alle altre che sei disponibile a incontrare persone, e che queste persone devono tassativamente essere donne.

Se si viaggia da sole su un aereo è importante verificare con molta accuratezza che il peso e le dimensioni del bagaglio corrispondano a quelle indicate dalla compagnia di volo, dato che non si potranno fare spostamenti all’ultimo nella valigia dei propri amici. Inoltre, è una buona idea portarsi nel bagaglio a mano almeno un cambio, nel caso dovessero esserci problemi con la valigia da stiva.

Un posto non vale l’altro
Non tutte si trovano a proprio agio al pensiero di partire per un viaggio completamente da sole, un buon modo per iniziare ad abituarsi all’idea e affrontare il piacere della scoperta è quello di scegliere tra le mete turistiche più sicure.

Ci sono diversi paesi dove è possibile incontrare tante donne: tra le prime mete pink friendly figura l’Isola di Malta che da sempre attrae turisti single che adorano la storia, il mare, l’ottima cucina e i locali notturni alla moda. Adori lo shopping? Dublino, la capitale dell’Irlanda è sempre più la meta turistica ambita dalle donne che amano comprare nei tipici negozi irlandesi e nel mercato delle pulci di Lower Liffey Street. Se invece sei una sportiva e temeraria, puoi optare per la terra delle avventure per eccellenza, l’Australia, meta prediletta delle surfiste “in rosa” che adorano cavalcare le onde dell’oceano e sfidare gli squali che popolano la barriera corallina.

Un tocco tecnologico

Ormai la tecnologia ci accompagna in ogni momento, aiutandoci quando più ne abbiamo bisogno. Anche in questa circostanza il tuo smartphone può esserti utile durante la tua vacanza da sola o in gruppo. Potresti usare ad esempio PinkTrotters, un’app nata circa un paio di anni fa dall’idea dell’ascolana Eliana Salvi.

Si tratta di un social network pensato per donne d’età compresa tra i 25 e i 45 anni. Grazie a questa app l’universo rosa si può connettere per reperire nuove amiche con cui condividere esperienze, interessi, viaggi e ogni altra informazione o commento sui luoghi da visitare. Di certo prima o poi, tutte dovrebbero provare l’esperienza di partire da sole e scoprire quanto sia piacevole la propria “solitaria compagnia”, quindi che aspetti? Il prossimo volo in solitaria ti attende!

 

 

 

 

(AS)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends