LiberoReporter

Germania: Angela porta l’Spd verso la Grande Coalizione

La Germania e la cancelliera Angela Merkel, si avviano verso un governo di Grande Coalizione. A breve l’annuncio dei negoziati per arrivare all’accordo, ma pare proprio che Cdu, Csu e Spd, stiamo per arrivare alla quadra. Spd farà un congresso straordinario il 21 prossimo, proprio per avallare questa possibilità: Merkel, Seehofer e Schulz si sarebbero accordati su un documento di 28 pagine.

bundestagAccordo in Germania su una Grande Coalizione. I leader dei partiti e i capigruppo di Cdu, Csu e Spd sono arrivati ad una svolta. Lo riferisce la Dpa, precisando che i rappresentanti dei tre partiti sarebbero sul punto di annunciare l’apertura dei negoziati per dar vita ad un governo.

L’accordo finale dipende dall’assenso dei conservatori e dei socialdemocratici, sottolinea l’agenza di stampa tedesca citando le sue fonti. Per il 21 è previsto il congresso straordinario della Spd chiamato a ratificare tale intesa.

28 PAGINE – Angela Merkel, Horst Seehofer e Martin Schulz si sarebbero accordati su un documento di 28 pagine, scrive ‘Spiegel online’. I leader di Cdu, Csu e Spd si appresterebbero a raccomandare ai rispettivi partiti di dare il via libera all’inizio di colloqui formali per il programma di governo.

TASSE – Programma che non prevede aumenti delle tasse: i socialdemocratici non avrebbero quindi ottenuto l’aumento dell’aliquota per i redditi più alti, rende noto la Dpa, in base alle indiscrezioni che emergono sul contenuto dell’intesa trovata nella sede del partito socialdemocratico a Berlino, la Willy-Brandt-Haus.

MIGRANTI – Inoltre, la bozza di intesa prevede che il numero massimo dei migranti in ingresso in Germania ogni anno non dovrà superare i 180-220mila, secondo quanto hanno concordato i leader di Cdu, Csu e Spd.

LIMITE – Assieme al limite annuale di ingressi per migranti, i partecipanti ai colloqui esplorativi hanno concordato un limite massimo mensile di mille casi di ricongiungimenti familiari – d’ora in poi possibili solo per motivi umanitari – concessi a beneficiari dello status di protezione sussidiaria.

L’accordo arriverebbe al termine di una maratona negoziale di oltre 24 ore: i primi delegati che hanno preso parte ai colloqui avevano infatti raggiunto la sede del partito socialdemocratico a Berlino alle 8 di ieri, ricorda l’agenzia, e gli stessi leader Merkel, Seehofer e Schulz avevano iniziato i colloqui alle 9:30.


RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends