LiberoReporter

Malta: 10 arresti per omicidio giornalista Daphne Caruana Galizia

Sono state arrestate 10 persone, nell’ambito dell’indagine sull’omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, uccisa con un’autobomba lo scorso 16 ottobre. Secondo fonti investigative, le otto persone fermate, potrebbero essere gli esecutori materiali dell’omicidio. Bisognerà però capire quali siano i motivi del delitto, visto che la collega maltese si occupava di inchieste legate al mondo della corruzione dei politici… e chi siano gli eventuali mandanti. 

daphne-caruana-galizia

La polizia maltese ha arrestato 10 persone nell’ambito dell’indagine sull’omicidio della giornalista e blogger Daphne Caruana Galizia. Lo ha reso noto il primo ministro maltese, Joseph Muscat. “Le autorità hanno messo sotto controllo tutte le aree interessate sin da questa mattina preso e sono in corso perquisizioni”, ha aggiunto il premier maltese su Twitter.

Ora, si legge sul sito di “Times of Malta”, gli inquirenti hanno 48 ore per interrogare gli arrestati e incriminarli. Muscat ha già detto comunque che la polizia ritiene che gli arrestati siano gli esecutori dell’omicidio e che la polizia li teneva sotto controllo da qualche tempo prima dei raid di questa mattina.

L’annuncio degli arresti arriva dopo che nelle scorse settimane la famiglia di Caruana Galizia aveva denunciato la polizia, accusandola di non garantire l’indipendenza e l’imparzialità delle indagini sulla morte della giornalista.

La 53enne giornalista, famosa per il suo blog con cui denunciava la corruzione dei politici, è stata uccisa con un’autobomba il 16 ottobre scorso. Il governo aveva offerto un milione di euro per informazioni che aiutassero a risalire ai colpevoli ed esperti internazionali, compresa l’Fbi, erano arrivati per aiutare nell’inchiesta.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends