LiberoReporter

Terremoto Iraq-Iran: quasi 600 morti e 8000 feriti. Oltre 10.000 senza casa

Aggiornamento: cresce ancora il numero dei morti nel sisma che ha colpito l’Iraq e l’Iran, al confine tra i due Stati. Si sfiorano già le 600 vittime e sono quasi 8000 i feriti. Più di 12000 case totalmente distrutte e decine di migliaia le persone sfollate, senza più un tetto.

sale a 410 il numero di persone che hanno perso la vita nel sisma che domenica ha colpito il Medio Oriente, nella zona di confine tra Iraq e Iran, con epicentro a 30 km da Halabjah (zona irachena). Il numero dei morti, potrebbe ancora subire variazioni al rialzo, visto i numerosi crolli e l’alto numero di feriti, al momento circa 6.800, come riferito dal ministero dell’Interno di Teheran. 

iraq-terremotoUn fortissimo terremoto, 7,2 gradi della Scala Richter, ha colpito l’Iraq, nel nordest del paese al confine con l’Iran. Una scossa nitidamente avvertita anche in Turchia, Siria e Armenia, che ha provocato dei crolli e, ancora le notizie sono frammentarie, con buona probabilità potrebbero esserci parecchie vittime. Al momento le autorità contano 6 persone che hanno perso la vita. L’epicentro si trova a circa 32 km dalla città Halabjah e i maggiori crolli sono avvenuti proprio in quell’area, ma molti sono i villaggi nel raggio di 100 km che risultano avere avuto dei crolli importanti.


RELATED ARTICLES

Back to Top