LiberoReporter

Venezuela: ancora sangue, 2 morti durante referendum anti Maduro

Non si ferma la scia di sangue in Venezuela. Anche nella giornata di ieri ci sono stati scontri e vittime: due persone sono state uccise da alcuni uomini armati, all’interno di un seggio mentre era in corso un referendum non ufficiale indetto dall’opposizione, per protestare contro la proposta di Maduro di riscrivere la costituzione. 

scontri-venezuelaAncora violenza in Venezuela. Almeno due persone sono state uccise domenica durante le operazioni di voto per il referendum non ufficiale indetto dall’opposizione per protestare contro il piano del presidente Nicolas Maduro di riscrivere la costituzione.

Uomini armati hanno attaccato un seggio elettorale allestito nei pressi di una chiesa a Catia, cittadina a nord ovest di Caracas, secondo quanto denunciato dal portavoce dell’opposizione Carlos Ortiz. Altre quattro persone sono state ferite gravemente.

I media locali riferiscono che durante l’attacco circa 500 persone hanno trovato riparo all’interno della chiesa, mentre a bordo di motociclette, il gruppo ‘colectivos’, le milizie paramilitari pro governative, sparava indiscriminatamente contro le persone in coda per votare.


RELATED ARTICLES

Back to Top