LiberoReporter

Cina: Dal vino al turismo, c’è voglia d’Italia in Cina

news-nuove-bluIn questi giorni il Consolato Generale a Chongqing ha partecipato a due eventi di promozione del Sistema Italia: la Fiera del Turismo Internazionale a Chongqing, in cui sono state presentate le bellezze turistiche della Penisola, e la Fiera del Vino e degli Alcolici di Chengdu, durante la quale il Padiglione italiano ha presentato più di dieci aziende vinicole produttrici e importatrici di prodotti vinicoli italiani. L’appuntamento dedicato al turismo si è svolto dal 24 al 26 marzo. La Fiera – alla quale l’Italia è tornata a partecipare con un padiglione nazionale – si è svolta contemporaneamente nei vivaci distretti di Jiefangbei, Guanyinqiao e Nanping. Il turismo Made in Italy è stato rappresentato dal Consolato Generale d’Italia a Chongqing che, insieme a Visametric e all’Agenzia Viaggi Itatour, si è occupata della diffusione di contenuti riguardanti la Penisola a tutti i visitatori interessati, incluse informazioni riguardanti i visti e i voli per il Belpaese. Nelle giornate del 23-25 marzo, invece, Chengdu ha ospitato la 96esima edizione della China Food and Drinks Fair, immancabile appuntamento fieristico dedicato in parte al vino e agli alcolici. Il Consolato Generale d’Italia a Chongqing è tornato alla Fiera di Chengdu per la quarta volta, con un Padiglione d’eccezione: su una superficie pari a 180mq sono state accolte più di 11 aziende vinicole, che hanno portato a Chengdu svariate decine di cantine italiane.

TRENTA GIORNI GRATUITI PER PROVARE AMAZON PRIME - ISCRIVITI -

RELATED ARTICLES

Back to Top