LiberoReporter

Una casa green per il risparmio energetico

123456789Sempre più spesso si sente parlare di green building, e altrettanto spesso ci si chiede come una casa possa essere costruita in totale simbiosi con la natura e nel pieno rispetto dell’ambiente. Nonostante questa sia una tendenza da poco giunta in Italia, è già possibile ammirare casi eccellenti ed architetti formatisi professionalmente per questa specifica tendenza edilizia: il motivo è dovuto al fatto che anche gli italiani si stanno velocemente rendendo conto di quanto sia stata invasiva l’azione dell’uomo, soprattutto considerando la feroce urbanizzazione dell’ultimo secolo. Normale, dunque, che sia anche interesse nostro correre ai ripari. Ma cosa sono le cosiddette case verdi? E – soprattutto – si tratta realmente dell’unica opzione per realizzare un edificio che sia rispettoso dell’ambiente e che possa abbattere i consumi relativi alle risorse energetiche?

Green Building: di cosa si tratta?

Una casa ecologica (o “verde”) è un edificio costruito interamente con materiali rispettosi della natura, come ad esempio il legno. La bioedilizia è una vera e propria arte che tiene d’occhio due obiettivi: costruire case solide e confortevoli, e renderle adeguate alla natura che le circonda non solo da un punto di vista di design, ma anche per quanto concerne l’impatto ambientale dovuto ai materiali di fabbricazione e al consumo energetico. Ma quali sono i vantaggi derivanti dalla costruzione di una casa verde, e dunque dalla pratica del green building? Innanzitutto il rispetto per il pianeta, dato che un edificio del genere risulta essere in armonia con l’ambiente circostante, rispettando le zone verdi. Inoltre, un edificio di questa tipologia porta anche innegabili benefici a livello di consumi energetici: una casa ecologica che si rispetti, infatti, utilizza fonti di energia rinnovabile come il fotovoltaico.

Come ridurre i consumi senza il green building?

Costruire una casa interamente ecologica ha un costo iniziale molto alto, e non sempre il tessuto urbano consente questa pratica. Come ridurre i consumi senza costruire una casa totalmente verde, dunque? La risposta si trova innanzitutto nelle nuove tecnologie che oggi mettono a disposizione elettrodomestici sempre più green: come ad esempio la lavatrice 8kg di LG, caratterizzata da una maggiore capienza che richiede meno lavaggi e dunque meno consumi di risorse idriche ed elettriche. Inoltre, questo elettrodomestico è anche caratterizzato dalla presenza di una tecnologia di lavaggio a vapore, che igienizza i capi senza per questo arrivare a 90 gradi. Infine, da sottolineare anche i frigoriferi ecologici: apparecchi green che non consumano elettricità e con emissioni pari a zero, che sfruttano un sapiente mix di terracotta ed alluminio per mantenere costante la temperatura.

Casa green: i passaggi fondamentali

Come costruire una casa green? Il primo passaggio riguarda innanzitutto le fonti energetiche: oggi il fotovoltaico ed i pannelli solari rappresentano un passo decisivo per poter vantare un edificio eco-sostenibile. Inoltre, una casa verde non potrebbe mai prescindere dagli elettrodomestici eco-friendly (dotati di etichetta energetica A+++) e da un’illuminazione a consumo ridotto come il LED. Infine, da sottolineare anche l’importanza dell’installazione degli infissi termo-protettivi, che impediscono le fughe di calore, e l’abbattimento degli sprechi alimentari e idrici, possibili attraverso uno stile di vita che sia realmente votato al risparmio energetico.

 

 

(AS)

TRENTA GIORNI GRATUITI PER PROVARE AMAZON PRIME - ISCRIVITI -

Tagged with:
RELATED ARTICLES

Back to Top