LiberoReporter

Meteo: piogge sopratutto al nord, prossima settimana ancora freddo

meteo-prevVIA VAI DI PERTURBAZIONI ATLANTICHE. E’ iniziata una fase di tempo diametralmente opposto rispetto all’Inverno che fin qui abbiamo vissuto, che è stato caratterizzato da estrema staticità, clima molto freddo e qualche fenomeno al Sud ed Adriatiche. L’apertura della “porta atlantica” invece determinerà l’arrivo di diversi fronti perturbati che si susseguiranno nel corso dei prossimi giorni a brevissima distanza l’uno dall’altro e porteranno piogge soprattutto al Nord e sulle Tirreniche, neve sulle Alpi, una diminuzione degli inquinanti, e un clima ovunque decisamente meno freddo.

VENERDI’ – Il primo fronte perturbato insisterà nella prima parte del giorno soprattutto tra Lombardia, Levante ligure, alta Toscana e Triveneto con piogge e locali acquazzoni. Migliora temporaneamente al Nord Ovest, mentre qualche locale piovasco interesserà anche la Sardegna, le regioni centrali tirreniche e la Campania; altrove nubi irregolari di passaggio. Tra la notte e il mattino previsti accumuli anche oltre i 50-60 mm su Liguria, alta Toscana e Friuli, sino a 40/50 mm su alto Piemonte, medio-alta Lombardia, Prealpi orientali e Friuli, 20-30 mm tra Lazio e Campania. Già in serata tuttavia un secondo rapido fronte abborderà da Ovest l’Italia portando nuove piogge al Nord e Tirreniche.

SABATO- L’area di bassa pressione atlantica invierà un nuovo fronte verso la Penisola con tendenza dunque a un nuovo peggioramento nel corso del giorno con interessamento di tutto il Nord (neve sulle Alpi dagli 800-1200 metri) e delle regioni Tirreniche, con accumuli maggiori su Liguria centro-orientale, alta Toscana, Prealpi, Dolomiti, Friuli Venezia Giulia, dorsale laziale, Campania, Lucania tirrenica e Ovest Calabria. Qualche pioggia, seppur a carattere più irregolare, lambirà anche la Sardegna e sconfinerà verso le regioni adriatiche.

DOMENICA – Dopo un temporaneo miglioramento tra la notte e il mattino, in giornata torna a peggiorare al Nord, specie tra Liguria, Val Padana e Triveneto, sulle Tirreniche e la Sardegna. L’arrivo dell’ennesima perturbazione andrà a formare anche un vortice di bassa pressione entro sera sul Ligure, che poi tra la notte e Lunedì attraverserà tutta l’Italia. In questo frangente dunque il maltempo coinvolgerà in modo più deciso anche il Sud e le Adriatiche, mentre il tempo migliorerà al Nord.

PIU’ FREDDO NELLA PROSSIMA SETTIMANA – Lo sbilanciamento dell’anticiclone sulla Scandinavia favorirà la retrogressione del freddo russo-siberiano verso l’Europa. Parte di quest’aria fredda dovrebbe raggiungere anche l’Italia, pur attenuata, ma comunque in grado di determinare un generale calo delle temperature. Calo termico che sarà più deciso al Nord e in misura minore al Centrosud; tuttavia è ancora presto per quantificare con attendibilità accettabile l’entità della diminuzione. E’ plausibile comunque che torneranno le gelate notturne quantomeno al Centronord, dove tra l’altro le massime potrebbero non superare i 6-9°C. Seguiranno importanti aggiornamenti.


Tagged with: , , , ,
RELATED ARTICLES

Back to Top