LiberoReporter

Lavorare in banca: tutto quello che devi sapere

BCE-FrancfortStando ai dati rilevati dall’Istat, le tendenze occupazionali in Piemonte hanno dimostrato, anche durante l’ultimo trimestre del 2016, di seguire quel trend di crescita che ha di fatto caratterizzato l’intero anno. Secondo i numeri dell’indagine, scopriamo che la ripresa economica del 2016 ha favorito un aumento delle assunzioni pari a +20.000 unità: un dato che viene poi corroborato da un ulteriore dettaglio, che vede la discesa dei disoccupati in cerca di un lavoro di -15.000 unità. Questo significa che il tasso di occupazione in Piemonte e a Torino è in aumento del 64%, con conseguenze più che positive per chi è alla ricerca di un lavoro. Per questo motivo, questo è il momento più adatto per informarti sull’impiego di tuo interesse: oggi vedremo tutto ciò che devi sapere sul profilo dell’impiegato bancario.

Impiegati in banca: profilo ideale e indirizzo di studi

Se aspiri a lavorare in banca come impiegato, dovrai necessariamente capire il profilo ideale del candidato a queste posizioni lavorative, e l’indirizzo universitario che dovrai affrontare per poter avere accesso alle posizioni aperte. Per quanto concerne il profilo, le donne hanno chance leggermente superiori di trovare un impiego in banca, mentre per quanto concerne gli studi (ovviamente legati a doppio filo all’identikit dell’impiegato bancario), i percorsi universitari più richiesti e consigliati sono le lauree di carattere economico, statistico e politico. Un discorso a parte meritano le lauree nel settore giuridico: soprattutto per quanto concerne le posizioni da impiegati in banca. Infatti, fra le tante lauree di settore quella in giurisprudenza riguarda il 27% di chi ha già trovato un impiego in questo campo.

Lavorare in banca: quale università scegliere?

Premesso che la laurea è assolutamente indispensabile per accedere ad una posizione in banca, adesso devi scegliere a quale tipologia di università iscriverti. Da questo punto di vista, gli atenei tradizionali non sono l’unica opportunità che hai per conseguire una laurea: le università private online, infatti, posseggono diversi vantaggi. Primo fra tutti la possibilità di seguire da casa le lezioni, evitando dunque il pendolarismo o le spese legate al trasferimento fuori sede se abiti in provincia e non puoi contare su un’offerta formativa di livello. Grazie a centri locali di supporto, le università online possono in pratica essere paragonate ad università private locali, come nel caso di Torino: accedendo al sito di una di queste, ad esempio, potrete visionare l’intera offerta formativa, che comprende anche il corso di laurea in economia: uno dei migliori, se desideri prepararti adeguatamente per una professione bancaria e, allo stesso tempo, approfittare della congiuntura particolarmente favorevole in Piemonte per quanto riguarda l’occupazione.

Lavorare in ambito internazionale: le opportunità presso la BCE

Aspirare ad un lavoro in banca significa anche poter contare su numerose opportunità in ambito internazionale, legate ad esempio alle ricerche di personale effettuate periodicamente dalla BCE (Banca Centrale Europea). Da questo punto di vista sono numerosi i profili ricercati, soprattutto in ambito economico, informatico e matematico, senza poi sottovalutare le opportunità nel settore della comunicazione. Ma quali sono i requisiti comuni per poter applicare la tua candidatura? Dovrai rispettare le richieste in termini di titoli di studio, essere residente presso un paese facente parte dell’Unione Europea, godere pienamente dei tuoi diritti politici e civili, ed essere idoneo allo svolgimento delle attività sia fisicamente che da un punto di vista giuridico.

(AS)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends