LiberoReporter

Panama Papers, Mossack Fonseca si difende: “Rivelazioni inaccurate”

mossack-fonseca2

Queste inchieste si basano su supposizioni e stereotipi e sfruttano la mancanza di familiarità dell’opinione pubblica con il lavoro di studi legali come il nostro”. Così in una nota di quattro pagine lo studio Mossack Fonseca replica ancora alle rivelazioni, liquidate come ‘inaccurate’, contenute nei cosiddetti Panama Papers, milioni di documenti provenienti dai loro archivi che dettagliano le attività di creazione di società offshore in paradisi fiscali.
Lo studio panamense si difende ricordando di “non essere mai stato accusato o incriminato in relazione di attività criminali”. Ed afferma che la sua attività di creazione di società offshore per i propri clienti è giustificata da “una serie di ragioni legittime”.
“Noi siamo legalmente e praticamente limitati nella nostra capacità di regolare l’uso di queste compagnie che noi costituiamo o alle quali provvediamo altri servizi – conclude lo studio – noi deploriamo ogni abuso di società che noi costituiamo”.
La Cina intanto ha bloccato l’accesso al sito dell’International Consortium of Investigative Journalists che ha pubblicato i Panama Papers. Ed ha emesso un ordine di censura per rimuovere dalla stampa locale ogni riferimento allo scandalo sui paradisi fiscali di potenti e vip di tutto il mondo.
Non solo, secondo quanto riporta il China Digital Times, che ha sede ad Hong Kong, sono state bloccate tutte le ricerche on line che abbiano Panama o i nomi dei cittadini coinvolti nello scandalo come chiave. Tra questi vi è il cognato del presidente Xi Jinping e familiari di almeno otto ex o attuali membri del comitato centrale del partito comunista cinese che, secondo le rivelazioni, avrebbero creato società offshore attraverso Mossack Fonseca.
Da Montezemolo a Trulli, gli italiani con i conti in ‘paradiso’

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends