LiberoReporter

Pavia: arrestati due imprenditori per estorsione

news-3Due imprenditori milanesi sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per i reati di estorsione, turbativa d’asta e frode fiscale. Inoltre sono stati sequestrati poco meno di 4 milioni di euro in contanti, gioielli ed orologi per circa 100.000 euro. Le indagini, iniziate la scorsa estate, hanno consentito di approfondire la posizione della EdilMazzei di Milano che alla fine del 2013 si era aggiudicata un appalto presso l’ospedale San Matteo di Pavia.

L’appalto, concernente i lavori di ordinaria manutenzione, era stato aggiudicato al maggior ribasso, con una percentuale di abbattimento dei costi da capitolato di quasi il 40%. Le indagini hanno consentito di accertare che l’impresa ha potuto offrire un così alto ribasso, in quanto, il titolare era certo che successivamente si sarebbe potuto rivalere sui sub-appaltatori. Questi, infatti, erano obbligati a restituire parte dei compensi ricevuti.

La restituzione di questi compensi veniva formalizzata mediante l’emissione di fatture relative ad operazioni inesistenti emesse dalla EdilMazzei per lavori asseritamente svolti a favore dei subappaltatori. Così facendo l’EdilMazzei poteva compensare i minori ricavi derivanti dall’alta percentuale di ribasso effettuata per potersi aggiudicare l’appalto. I subappaltatori che hanno tentato di sottrarsi a tale modus operandi sono stati oggetto di intimidazioni tentate e consumate.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends