LiberoReporter

Costa Concordia – Giglio: individuati altri 5 corpi. 11 morti accertati. Audio telefonata comandante/capitaneria

foto: © Capitanerie di Porto - Guardia CostieraIndividuati altri 5 cadaveri all’interno della Costa Concordia, la nave della Costa Crociere finita sugli scogli dell’isola del Giglio venerdì sera. Le operazioni di recupero di queste nuove cinque persone morte a bordo della nave, è stata resa possibile grazie al lavoro dei soccorritori, che con alcune minime cariche esplosive, hanno infranto il vetro delle finestre della nave. Così i soccorritori sono potuti entrare in alcuni parti strategiche della nave e scoprire i corpi, vicino ad un punto di raccolta. Salagono così a 11 al momento le vittime accertate di questa tragedia.
Intanto si sta diffondendo l’audio (nel video sotto) con la telefonata intercorsa tra il Comandante Schiettino e il comandante della Guardia Costiera di Livorno, De Falco. Schiettino, interrogato oggi nell’udienza per la convalida del fermo, ha dichiarato di essere stato al comando dell’imbarcazione, al momento dell’impatto.

Risulta così veritiera l’ipotesi che il comandante stesso abbia preso il comando della nave e manualmente abbia indirizzato l’imbarcazione per un passaggio ravvicinato all’isola del Giglio. Un passaggio ravvicinato che ha condotto la super nave italiana sugli scogli dell’isola e causato il disastro. Le responsabilità del comandante Schettino, ormai sembrano definitivamente consolidate. Ci sarà da chiarire anche, nella catena di comando, chi abbia partecipato a questa sciagurata operazione di avvicinamento e si sia reso responsabile di tale follia umana.

Le difficoltà incontrate dai soccorritori all'interno della nave - foto: © Capitanerie di Porto - Guardia Costiera

Le difficoltà incontrate dai soccorritori all'interno della nave - foto: © Capitanerie di Porto - Guardia Costiera

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends